Campagna vaccini, Ricciardi insiste su Bertolaso

05 Febbraio 2021

Per il consulente del ministro Speranza, occorre un “salto di qualità nell’organizzazione”: “Si deve passare dal calcio all’oratorio alla Champions League”

di NS

Walter Ricciardi, consulente scientifico del ministro della Salute Roberto Speranza, insiste e dopo aver già fatto nei giorni scorsi il nome di Guido Bertolaso per la gestione della campagna vaccinale, torna sull’argomento. “Penso che ci voglia una figura che abbia competenze tecniche, scientifiche e gestionali – ha detto intervistato dal Messaggero -. E deve essere una figura che si occupi solo della campagna vaccinale”. Al momento, si sa, tutta la gestione è in mano al commissario per l’emergenza Covid Domenico Arcuri che oggi stesso non solo ha annunciato l’arrivo per domani delle prime 249mila dosi AstraZeneca (e la relativa somministrazione a partire dalla prossima settimana), ma ha anche sottolineato come, nonostante i ritardi accumulati sulle dosi, “siamo il primo Paese europeo per numero di perone vaccinate”. Solo ieri sono state 95mila le dosi somministrate. Ma tant’è. Ricciardi è convinto della necessità di fare un “salto di qualità nell’organizzazione”: “Dobbiamo entrare nella logica di vaccinare 250mila persone tutti i giorni, sette giorni su sette. Dobbiamo – ha concluso – passare dal calcio giocato all’oratorio alla Champions League”.