Dpb: 4,1 mld alla sanità, il Fondo va verso i 128 mld nel 2024

20 Ottobre 2021

dal sito ufficiale www.governo.it

Il Documento programmatico di bilancio anticipa i saldi della manovra: previsti anche 2 mld per farmaci innovativi e lotta al Covid. Borse degli specializzandi in Medicina a 12.000 euro l’anno

di U.S.V.

Appena due anni fa il Fondo sanitario nazionale ammontava a 114 miliardi, nel 2024 raggiungerà quota 128 miliardi. L’ultima spinta verso l’alto arriva dalla manovra 2022 in cottura al Mef: il Documento programmatico di bilancio (Dpb) ne anticipa i saldi e prevede complessivamente uno stanziamento di 4,1 miliardi per l’anno prossimo, con un incremento di 2 miliardi l’anno nel triennio per il Fondo. Gli altri 2 miliardi vanno invece a finanziare l’acquisto di farmaci innovativi, di vaccini per il Covid 19 e farmaci necessari per arginare la pandemia.

Complessivamente, la legge di Bilancio sarà finanziata in deficit per 23,4 miliardi di euro, pari all’1,245% del Pil. “La stagione dei tagli in sanità è definitivamente chiusa”, ha esultato il ministro della Salute Roberto Speranza. Inoltre, il Consiglio dei ministri ha deciso di portare in via permanente a 12.000 euro l’anno le borse di studio per gli specializzandi in Medicina.

Ora ci si augura che il cambio di passo, obbligato in ragione dell’avvento della pandemia, sia davvero strutturale. Un’altra cartina di tornasole, sul piano finanziario, delle intenzioni del governo rispetto all’esigenza di valorizzare il Servizio sanitario nazionale sarà quella che riguarda la dote attesa in manovra per l’aggiornamento dell’ordinamento professionale in seno alle pubbliche amministrazioni, e quindi anche al settore sanità. La discussione sul contratto è in corso e il tema della classificazione del personale è decisivo in un anno in cui arriverà pure il grosso delle risorse del Pnrr, fondi che modificheranno in radice gli assetti organizzativi e i fabbisogni di competenze.  

Il Documento