Mascherine al chiuso: “Non più obbligo, ma raccomandazione”. Con alcune eccezioni

20 Aprile 2022

Per il sottosegretario alla Salute Costa “può essere la scelta giusta, magari mantenendole sui mezzi di trasporto”. C’è attesa per la decisione del Governo

di NS

Mascherine al chiuso da mantenere oppure no? E’ sempre questo il nodo da sciogliere in vista del primo maggio, quando per decreto decadrà l’obbligo. Si attende la riunione della cabina di regia del Governo per sapere quale decisione verrà presa. Intanto, stamani, il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, intervenendo a Rainews24 si è detto convinto che “passare da un obbligo a una raccomandazione possa essere assolutamente la scelta giusta, magari mantenendole per esempio sui mezzi di trasporto dove può esserci più affollamento”. Secondo Costa, insomma, “oggi ci sono le condizioni per togliere le mascherine al chiuso”.

Sarà questo l’orientamento dell’esecutivo? E’ probabile, in effetti, che sui mezzi di trasporto, così come nei luoghi di lavoro, il presidio venga confermato. Ma rimane da capire anche quali indicazioni verranno date per cinema, teatri, negozi. Il ministro della Salute Roberto Speranza per ora non si sbilancia. Ieri, per esempio, ospite a Dimartedì su La7, si è limitato a ricordare che le valutazioni si fanno “giorno per giorno e settimana per settimana”, ribadendo che “le mascherine al chiuso sono e restano un presidio molto importante”.  

E’ un tema che, si sa, divide gli esperti in Italia. Si passa da Silvio Garattini, fondatore dell’Istituto Mario Negri di Milano, che ritiene vadano mantenute (“Sono una protezione molto importante e ci sono tanti contagiati in giro, il virus continua a circolare. Per questo bisogna che le persone continuino a indossarle”, ha detto oggi dalle colonne del Corsera) a Matteo Bassetti, il primario di Malattie infettive del San Martino di Genova per il quale “decade la legge sull’obbligo” e “va bene così”: “Dopo due anni che combattiamo con questo virus – ha detto intervistato da Repubblica – le persone sanno da sole quando devono mettere” la mascherina.

Intanto, in attesa di sapere cosa deciderà l’esecutivo, gli Stati Uniti, dopo la sentenza di un giudice federale della Florida, hanno sospeso l’obbligo di indossare la mascherina a bordo degli aerei e di altri mezzi di trasporto pubblico. In Europa si è mossa la Spagna: da oggi lo stop in numerosi spazi al chiuso, incluse le scuole.

Sempre più vicini ai nostri lettori.
Segui Nursind Sanità anche su Telegram