Covid, Pregliasco: “Siamo nel mezzo di una nuova ondata, il picco a fine luglio”

20 Giugno 2022

Il virologo avverte: “Omicron 5 rialzerà i casi, continueremo ad averne di gravi. E’ quattro volte un’influenza forte”. Mascherine al mare? “Sì, nei momenti di affollamento”

di NS

Siamo nel mezzo di una nuova ondata pandemica? “Siamo a metà strada, il picco ci sarà verso fine luglio“. Ospite di “Un Giorno da Pecora” su Radio 1, il virologo dell’Università statale di Milano Fabrizio Pregliasco prova a fare un po’ di chiarezza in questa fase di ripresa dei contagi. Del Covid, sottolinea il professore, “bisognerà preoccuparsene ancora per un po’, purtroppo bisogna farlo per la sua elevatissima contagiosità, ben superiore a morbillo e varicella. Omicron 5 rialza e rialzerà i casi, continueremo ad averne di gravi, seppur in modo proporzionale”, avverte Pregliasco. Il virologo inoltre spiega che per non esser contagiati da Omicron 5 “non basta aver avuto il Covid e l’aver fatto tre dosi”. E a chi sostiene che ‘ormai sia solo un’influenza’, si rivolge con parole che non lasciano adito a dubbi: “Diciamo che Omicron 5 è quattro volte tanto un’influenza forte“.

Pregliasco interviene poi sul dibattito in tema di mascherine, non certo esaurito dopo le ultime decisioni prese durante il Consiglio dei ministri dello scorso 15 giugno (che le ha rese obbligatorie fino al 30 settembre nelle Rsa, nelle strutture sanitarie, oltre che sui mezzi pubblici di trasporto esclusi gli aerei, ndr). Alla domanda se è meglio tenerle anche al mare, risponde: “Va indossata nei momenti di affollamento prima di andare sulla battigia, ad esempio all’ingresso degli stabilimenti“. Insomma, il buonsenso non deve andare in vacanza…

Sempre più vicini ai nostri lettori.
Segui Nursind Sanità anche su Telegram